Garantire lo scorrimento dell'acqua anche a temperature di congelamento

 
Nelle aree più settentrionali dell'emisfero nord, ogni inverno le temperature di congelamento possono rappresentare un rischio per il normale flusso dell'acqua. Quando fa molto freddo l'acqua nei tubi sotterranei congela, quindi è essenziale monitorare la cosiddetta "profondità di congelamento", ovvero la profondità alla quale il terreno è congelato.

 

Per farlo si può ricorrere a una termocoppia multipunto di tipo K, che consente di monitorare la temperatura del terreno a diverse profondità. Se la profondità di congelamento arriva alla profondità della tubatura principale di un acquedotto cittadino, l'amministrazione comunale consiglia ai cittadini di lasciare leggermente aperto un rubinetto interno. Il piccolo flusso d'acqua è sufficiente per evitare che le tubazioni dell'acqua congelino.

 

Precisione a lungo termine e manutenzione semplice

Per misurare i valori della termocoppia multipunto, una buona opzione è costituita dal trasmettitore universale 4116 con il display/indicatore frontale 4501. Il PR 4116 può essere alimentato con diversi livelli di tensione in CA e in CC, quindi è facilmente installabile nei quadri di comando, inoltre offre un'ottima precisione a lungo termine e in applicazioni di questo genere non richiede calibrazione. Il PR 4501 consente ai tecnici manutentori di visualizzare facilmente le temperature delle termocoppie direttamente dal quadro, senza collegare apparecchiature supplementari. 

 

Hai trovato utili queste informazioni?

 

Dai una valutazione

(10 voti)