Hydrotreater del diesel

 
Misurazione della temperatura

 

 

I carburanti diesel contengono quantità significative di materiali di cracking come l'olio di ciclo leggero FCC che presenta una notevole concentrazione di composti aromatici a base di zolfo. L'efficace rimozione di questi prodotti viene effettuata all'interno dell'unità di Hydrotreater del diesel che richiede catalizzatori e condizioni di processo particolari, compresa l'analisi del contenuto di azoto dell'alimentazione e l'equilibrio degli idrocarburi aromatici.

 

 

La temperatura massima di uscita del reattore in condizioni di catalizzazione di fine ciclo è di solito impostata su un intervallo compreso tra 385°-400°C per evitare limitazioni all'equilibrio della saturazione degli idrocarburi aromatici. La velocità di spazio del reattore, la quantità di idrogeno sotto forma di gas, la pressione parziale dell'idrogeno e la temperatura del reattore sono le variabili che vengono ottimizzate durante l'ideazione del processo.

 

 

È richiesto il più alto livello di precisione e stabilità. Per la temperatura, una termocoppia di Tipo N viene linearizzata, isolata e convertita in un segnale standard 4...20 mA utilizzando i trasmettitori di temperatura (HART 5/7) PR 5337D. Il segnale 4...20 mA proveniente dal trasmettitore di pressione dell'idrogeno deve essere misurato e generato. Il ripetitore HART a doppio canale 9106B genera e misura in modo sicuro sia i segnali provenienti dal trasmettitore di temperatura 5337 sia quelli provenienti dal trasmettitore di pressione dell'idrogeno, fornendo isolamento, tempo di risposta rapido e barriera IS all'area di sicurezza.

 

 

Applicazione:

 

 

 


 

> Visualizza una panoramica delle applicazioni per gli impianti di raffinazione del petrolio

 

> Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci.

 

Hai trovato utili queste informazioni?

 

Dai una valutazione