Alchilazione

 
Misurazione del flusso

 

 

In molte raffinerie le unità di alchilazione rappresentano un processo delicato ma essenziale. È un'unità del processo di conversione utilizzata per convertire l'isobutene e gli alcheni a basso peso molecolare in alchilato, un componente ad alto numero di ottani presente nella benzina o nel petrolio raffinati. L'acido solforico viene utilizzato come catalizzatore per produrre gli alchilati a partire dagli idrocarburi. L'acido (ad alta concentrazione) viene immesso nel processo e mischiato agli idrocarburi in una serie di reattori.

 

Per garantire l'alta qualità del prodotto è molto importante effettuare una misurazione della concentrazione di acido solforico all'interno del processo di alchilazione. Se la concentrazione risulta più alta del necessario, i costi legati al consumo di acido sono troppo elevati. Se invece la concentrazione risulta più bassa del necessario, l'efficacia del processo è ridotta.

 

Un flussometro a effetto Coriolis rappresenta un'ottima soluzione per ottenere la misurazione più precisa e affidabile della portata di massa e della densità in sito del processo per questo tipo di applicazione.

Il segnale analogico in uscita proveniente dal flussometro viene collegato a un convertitore universale IS PR 9116B. Il segnale in uscita proveniente dal convertitore 9116B (posizionato nell'area di sicurezza) è collegato al sistema di controllo. Inoltre, il convertitore 9116B dispone di un contatto di allarme sul relè per il rilevamento dell'interruzione del sensore.

 

 

Applicazione:

 

 

 


 

> Visualizza una panoramica delle applicazioni per gli impianti di raffinazione del petrolio

 

> Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci.

 

Hai trovato utili queste informazioni?

 

Dai una valutazione