Ceneri volatili

 
Misurazione del contenuto di carbonio

 

 

Le ceneri volatili sono prodotte durante la combustione del carbone e sono normalmente presenti nell'atmosfera all'interno dei gas di emissione. Le ceneri volatili sono catturate da un precipitatore elettrostatico (ESP) e spinte verso il fondo del precipitatore dove vengono rimosse. La misurazione del contenuto di carbonio all'interno delle ceneri è un importante indicatore dell'efficienza del processo di combustione e consente di ottimizzare il tasso di combustione e, di conseguenza, le prestazioni della caldaia.

 

La misurazione del contenuto di carbonio avviene mediante un trasmettitore e un ricevitore a microonde. Il trasmettitore fornisce tre segnali in uscita da 4-20 mA corrispondenti alla densità di carbonio, alla densità delle ceneri e alla percentuale di carbonio nelle ceneri. Tutti i segnali devono essere convertiti in un'uscita in frequenza per una scheda analogica di ingresso di un PLC poiché non sono disponibili altri canali di ingresso.

 

La soluzione per questa applicazione sono 3 pezzi del convertitore universale I/f PR 4222 collegati al frontalino di programmazione/display PR 4501. Il convertitore 4222 converte i segnali da 4...20 mA in ingresso trasformandoli in una frequenza estremamente precisa per il PLC.

 

 

Applicazione:

 

 

Per ulteriori informazioni, non esitare a contattarci.

 

 

Hai trovato utili queste informazioni?

 

Dai una valutazione

(16 voti)